La linea guida per la riabilitazione della colonna cervicale – Parte seconda “Piano di trattamento”

Controllare il tuo dolore e i sintomi

Diminuire il dolore. Il terapista può scegliere tra uno o più dei seguenti strumenti o modalità, per aiutare a controllare i sintomi che si verificano:

  • Riposo
    Il riposo delle articolazioni e dei muscoli doloranti aiuta a calmare il dolore, dando al collo il tempo di guarire. Se stai avendo dolore con un’attività o movimento, dovrebbe essere un segnale che c’è ancora irritazione in corso. Dovresti cercare di evitare tutti i movimenti e le attività che aumentano il tuo dolore. Nelle prime fasi del tuo problema, il tuo dottore o terapeuta potrebbe volere che tu usi un collare morbido o duro per limitare il movimento del collo quasi completamente.
  • Riposo specifico
    Il riposo specifico incoraggia il movimento sicuro delle articolazioni e dei muscoli su entrambi i lati di un’area dolorosa, proteggendo allo stesso tempo il punto dolente durante la fase iniziale di guarigione. Alcuni esercizi possono essere scelti per incoraggiare il movimento sicuro delle spalle e della parte superiore della schiena. Se ti è stato prescritto un collare, probabilmente ti sarà chiesto di toglierlo alcune volte al giorno in modo da poter eseguire alcuni esercizi delicati e controllati.
  • Posizione
    I  risultati della valutazione daranno al terapeuta un quadro chiaro dei modi in cui puoi posizionare il collo per il massimo comfort. Un cuscino speciale, chiamato “contour pillow”, può essere suggerito per aiutare il collo nella posizione più comoda durante il sonno o il riposo. Un rotolo professionale, o anche un asciugamano arrotolato, può essere fatto scivolare all’interno della federa in modo che quando si sdraia, il rotolo si riempie e supporti la curva del collo. Altri metodi speciali per riposare la testa e il collo possono essere somministrati dal terapeuta per aiutare a eliminare il dolore al braccio proveniente dal collo.
  • Ghiaccio
    Il ghiaccio fa restringere i vasi sanguigni nell’area dolente, chiamata vasocostrizione. Questo aiuta a controllare l’infiammazione che causa dolore. Alcuni modi per mettere il ghiaccio includono impacchi freddi, borse del ghiaccio o massaggi con ghiaccio. Impacchi freddi o sacchi di ghiaccio sono generalmente posti nell’area dolente per 10-15 minuti. Il massaggio del ghiaccio si effettua sfregando un cubetto di ghiaccio o una tazza di ghiaccio su un punto dolente o un punto delicato. È facile come congelare un piccolo bicchiere di carta pieno d’acqua. Una volta che l’acqua gela, basta strappare la parte superiore del bicchiere e strofinare il ghiaccio esposto sul punto dolente per tre o cinque minuti, o fino a quando non si sente insensibile.
  • Calore
    Il calore rende i vasi sanguigni più grandi, chiamati vasodilatazione. Questa azione aiuta a sciacquare le sostanze chimiche che fanno male al collo. Aiuta anche a portare nutrienti e ossigeno che aiutano l’area a guarire. Il vero calore sotto forma di un impacco caldo umido, una piastra riscaldante o una doccia o un bagno caldo è più vantaggioso delle creme che danno semplicemente la sensazione di calore. Gli impacchi caldi vengono solitamente posti nell’area dolente per 15 o 20 minuti. Prestare particolare attenzione per assicurarsi che la pelle non si surriscaldi e bruci. Non è una buona idea dormire con una piastra elettrica calda di notte.
  • Terapia manuale passiva
    1. Mobilizzazione dei tessuti molli
    2. Mobilizzazione/manipolazione articolare
    3. Trazioni
  • Terapia attiva
    • Esercizi di attivazione muscolare
      L’esercizio è importante durante tutte le fasi del recupero dal dolore al collo. Diversi tipi di esercizi verranno utilizzati dal terapista man mano che si migliora. Nelle prime fasi, quando il collo è ancora abbastanza doloroso, possono essere suggeriti esercizi specifici per ridurre il dolore. Sostenere il collo in determinate posizioni, come suggerito dal terapeuta, può far scaricare le zone dolenti. A volte queste posizioni sono più facili da ottenere usando un cuscino o un asciugamano arrotolato. Potrebbe essere necessario rilassarsi a terra per ottenere i migliori risultati. Nei casi di dolore significativo, è possibile ricevere una serie di esercizi di respirazione. La respirazione profonda e diaframmatica aiuta l’aria a raggiungere anche i lobi inferiori dei polmoni. Combinare la respirazione profonda a un conteggio lento rilassante può aiutare i muscoli a rilassarsi, mentre porta molto ossigeno necessario ai tessuti doloranti. Il dolore al collo può essere drenante sia fisicamente che emotivamente. Gli esercizi di rilassamento potrebbero non correggere il problema, ma possono aiutare a controllare il dolore e lo stress che lo accompagna.
      Il movimento è importante, anche quando il collo è ancora doloroso. Movimenti attenti suggeriti dal terapeuta possono tranquillamente alleviare il dolore fornendo nutrimento e lubrificazione alle aree ferite e doloranti. Il movimento delle articolazioni e dei muscoli segnala inoltre al sistema nervoso di bloccare il dolore in arrivo. Esercizi comuni di movimento includono un range di movimento attivo, nel quale sei incoraggiato a muovere il collo verso direzioni che non fanno male. Il terapista valuterà quali movimenti saranno più sicuri e migliori per te. In alcuni casi, il dolore si attenuerà con l’aggiunta di una resistenza in una o in un’altra direzione. Di nuovo, il terapista dovrà determinare quali sono i movimenti migliori per la tua condizione. Evita i movimenti che fanno male o sembrano irritare il dolore al collo.
      Man mano che il collo diventa meno doloroso, gli esercizi verranno modificati per concentrarsi sul miglioramento della salute generale del collo. Queste modifiche si concentreranno sugli esercizi per:
      • Flessibilità
      • Forza
      • Coordinazione
      • Condizionamento aerobico
    • Esercizi che aumentano la flessibilità aiutano a ridurre il dolore e rendono più facile mantenere il collo e la colonna vertebrale in una posizione salubre. I muscoli tesi causano squilibri nei movimenti spinali. Questo può rendere più probabile la lesione di queste strutture. Gli esercizi di flessibilità per il collo, il petto e le spalle possono essere utili per stabilire un movimento sicuro. Una lenta progressione degli esercizi di stretching può aumentare la flessibilità in queste aree, alleviare il dolore e ridurre le possibilità di recidive.
      La fase successiva dell’esercizio si concentra sulla forza dei muscoli che sostengono il collo. Questi muscoli aiutano a portare la spina dorsale in una posizione sicura – e mantenerla lì! I muscoli allenati possono mantenere il collo sano portandolo in una postura migliore. Una serie di esercizi di rafforzamento, chiamati allenamento di stabilizzazione, è un modo per ottenere un migliore equilibrio tra i muscoli intorno al collo, al torace e alla parte superiore della schiena. Questi esercizi di stabilizzazione sono utili per sostenere il collo in posizioni sicure mentre lavori o quando fai altre attività quotidiane.
      Gli esercizi di rafforzamento e stabilizzazione sono semplici da fare a casa e non devono richiedere attrezzature costose. Praticando questi esercizi spesso, ti sentirai a tuo agio a mantenere il collo in posizioni e posture salutari con tutte le tue attività.
      I muscoli forti devono essere coordinati. Con l’aumentare della forza dei muscoli spinali, diventa importante allenare quei muscoli a lavorare insieme. L’apprendimento di qualsiasi attività fisica richiede pratica. I muscoli devono essere allenati in modo che l’attività fisica sia sotto controllo. I muscoli che sono addestrati per controllare il movimento sicuro della colonna vertebrale aiutano a ridurre la possibilità di lesioni. Ti verranno insegnati esercizi per allenare i muscoli del collo, del torace e della parte superiore della schiena a lavorare insieme per proteggere la colonna vertebrale.
      Infine, l’attenzione sarà rivolta ad aumentare la tua forma fisica complessiva. La parola aerobica significa “con ossigeno”. Usando l’ossigeno mentre lavorano, i muscoli sono più in grado di muoversi armoniosamente, piuttosto che a scatti. L’allenamento fitness consente ai muscoli di diventare più efficienti nell’ottenere sostanze nutritive e ossigeno dal sangue. Mentre i muscoli consumano i nutrienti e l’ossigeno, si creano prodotti chimici di scarto che possono causare dolore. L’allenamento aumenta anche la capacità dei muscoli di liberarsi di questi prodotti di scarto.
      L’esercizio ha anche altri vantaggi. Un esercizio vigoroso può far rilasciare nel sangue sostanze chimiche chiamate endorfine. Questi ormoni chimici agiscono come antidolorifici naturali nel ridurre il dolore.
      Una volta che il tuo dolore è controllato, la tua gamma di movimento è migliorata, e la tua forza sta tornando, sarai portato a un programma finale a casa. Il terapista ti darà alcune idee per aiutarti a prendersi cura di qualsiasi altro dolore a casa. Ti verranno insegnate alcuni modalità per continuare a lavorare anche sulla gamma di movimento e forza. Prima di terminare la terapia fisica, verranno effettuate ulteriori misurazioni per vedere quanto stai facendo ora rispetto a quando hai iniziato la terapia.

Photo by Jesper Aggergaard on Unsplash

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Via Mario Fani, 169 - 00135 Roma

Chiamaci al numero

Chiamaci al numero

+39 392 4672051

Scrivici all'indirizzo

Scrivici all'indirizzo

nexus.physio.rm@gmail.com

Contattaci per un

Contattaci per un

Appuntamento