La linea guida per la riabilitazione della colonna cervicale – Parte prima “valutazione”

Progettare un programma individuale per la cura del collo.
Determinare il modo migliore per alleviare il dolore e aiutare il collo a muoversi meglio.
Curare il collo in modo da poter evitare il dolore e prevenire ulteriori lesioni.

Durante la tua prima visita, raccoglieremo informazioni sulla storia del tuo problema al collo e ad altre parti corporee che possono essere coinvolte. Riceverai un questionario che ti aiuta a raccontare i problemi quotidiani che stai avendo con il collo. Le informazioni fornite contribuiranno a misurare il successo del trattamento.

  • Postura/Osservazione
    Il fisioterapista inizierà controllando la postura per vedere se il tuo dolore proviene da cambiamenti di postura. Gli squilibri nella posizione della colonna vertebrale possono mettere sotto pressione articolazioni, nervi e muscoli. Le posture utilizzate a lungo a scuola, con gli hobby o quando si lavora possono cambiare l’equilibrio della forza muscolare e della flessibilità. I muscoli che sono stati allungati nel tempo tendono a essere più deboli, mentre i muscoli che sono posti in posizioni accorciate possono iniziare a sopraffare i più deboli. Questo può mettere a dura prova le aree attorno al collo che possono causare un problema o peggiorare la zona dolente. Aiutarti a migliorare la tua postura può spesso fare una grande differenza nell’alleviare il dolore.
  • Range articolare (ROM)
    in seguito, il fisioterapista controllerà la ROM nel collo. Questa è una misura di quanto lontano puoi muovere il collo in direzioni diverse. I movimenti del collo includono piegare la testa in avanti e indietro (flessione ed estensione), piegarsi su entrambi i lati (flessione laterale) e girare il collo da un lato e l’altro (rotazione). Si possono anche prendere misure della parte superiore della schiena e / o dei movimenti della spalla. La tua ROM è scritta per confrontare il miglioramento che stai facendo con i trattamenti.
  • Scrutinio neurologico
    Il fisioterapista potrebbe aver bisogno di fare alcuni test per controllare i nervi del collo. Questa parte della valutazione esamina i tuoi riflessi, sensazioni e forza nel collo, spalle e braccia. I risultati di questi test possono aiutare il fisioterapista a sapere quale zona del collo potrebbe causare problemi per te e può guidare il tipo di trattamento per aiutare la tua condizione.
  • Esame manuale
    È possibile eseguire un esame manuale dei muscoli e delle articolazioni del collo. Il fisioterapista muoverà attentamente il collo in diverse posizioni per assicurarsi che le articolazioni si muovano agevolmente a ogni livello. Questo aiuterà a guidare il trattamento sull’articolazione che è rigida (chiamata ipomobilità) o dove un’articolazione che per compenso si sta muovendo troppo (chiamata ipermobilità). Alcuni dei movimenti che sentirai sono dove il fisioterapista sta osservando la flessibilità dei muscoli intorno al collo. Questo tipo di esame può aiutare il tuo terapeuta a sapere da dove viene il tuo dolore e quale tipo di trattamento ti aiuterà di più.
  • Test speciali
    Altri test speciali possono essere eseguiti se il fisioterapista pensa che il dolore al collo provenga da altre aree o cause. Altre aree che potrebbero dover essere esaminate includono:
    1. Sindrome dello stretto toracico: è qui che un gruppo di nervi e vasi esce dalla cavità toracica e viaggiano lungo il braccio. I problemi in quest’area possono causare intorpidimento, dolore o anche freddezza al braccio e alle mani.
    2. Articolazione temporo-mandibolare (mandibola): i problemi qui possono causare mal di testa, dolore nella parte superiore del collo e persino spasmo nei muscoli del collo.
    3. Colonna toracica: i problemi che iniziano nella parte superiore della schiena possono includere articolazioni e muscoli del torace o persino nell’allineamento di una o più costole, che possono causare l’irradiazione del dolore verso il collo e la spalla.
    4. Tensione nervosa: i nervi del collo medio e inferiore viaggiano lungo il braccio per servire il braccio e la mano. L’irritazione o le cicatrici attorno al rivestimento di questi nervi possono causare dolore che si irradia dal collo alla parte superiore della schiena o persino nel braccio. Individuando aree cicatrizzate o irritate lungo il nervo, un trattamento chiamato “mobilizzazione neurale” può essere utilizzato per liberare il movimento nel nervo e per alleviare il dolore che si sente.
    5. Ergonomia: l’ergonomia è un modo per guardare dove e come si svolgono le proprie attività lavorative o hobby. Il fisioterapista potrebbe voler valutare la tua ergonomia per capire se il modo in cui svolgi le tue attività peggiora le tue condizioni. A volte anche semplici correzioni del tuo hobby o della tua postazione di lavoro possono fare una grande differenza nell’alleviare i sintomi al collo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Via Mario Fani, 169 - 00135 Roma

Chiamaci al numero

Chiamaci al numero

+39 392 4672051

Scrivici all'indirizzo

Scrivici all'indirizzo

nexus.physio.rm@gmail.com

Contattaci per un

Contattaci per un

Appuntamento